Dustin Hoffman e le Marche – da “Alfredo, Alfredo” (1972) alla clip promozionale del territorio e gli scatti di Bryan Adams

da “Alfredo, Alfredo” (1972) alla clip promozionale del terrirorio e gli scatti di Bryan Adams
(questa nota e’ dedicata a tutti gli amici marchigiani di “La Rive Gauche-Cinema” e in particolare a Sivia, Renato e Annamaria Bela’, Massimiliano Mostardi, Nino, Patrizia e Serena Cintura)

alfredo-alfredo-1972-01-g

(marino demata) Il rapporto di Dustin Hoffman con le Marche e’ iniziato quaranta anni fa, nel 1972, allorche’ fu chiamato da Pietro Germi, che lo aveva scelto quale protagonista per il film “Alfredo, Alfredo”, interamente girato ad Ascoli Piceno in location ancora pienamente riconoscibili. Si tratta di un film esilarante che ha al centro il tema del divorzio, come rimedio (ma fino ad un certo punto) della ossessività del matrimonio.. Era il periodo dei grandi dibattiti sul divorzio, che sfoceranno nel referendum del 1974, vinto dai comitati per il si al divorzio stesso. Nel film il personaggio di Dustin Hoffaman e’ un timido impiegato di banca di provincia, che si innamora della farmacista (Stefania Sandrelli), che finisce con sposare finendo irretito in un rapporto di ossessiva possessività, dal quale riuscirà aAlfredo08 sottrarsi solo dopo avere conosciuto Carolina (Carla Gravina), intellettuale di sinistra dalla quale rimane affascinato. Da timido impiegato finirà col diventare spigliato attivista pro-divorzio. Germi aveva gia’ trattato, in chiave ugualmente brillantemente satirica lo stesso tema in “Divorzio all’italiana” e dimostra anche in questo caso di saper ottenere il meglio possibile dagli attori. Il film, da me rivisto piu’ volte nel tempo, e’ gradevolissimo come tutti i film di Germi. Ascoli Piceno e’ protagonista a sua volta non in chiave biecamente turistica, ma come ambiente “vissuto”, con una scelta dei vari ambienti molto congrua con la storia raccontata.  Abbiamo scelto queste sequenze entrambi veramente gradevoli. Si potranno notare molti luoghi di Ascoli.
La prima, “Gli inutili avvertimenti del cielo” che  vanamente avevano messo in guardia Alfredo dal matrimonio con Mariarosa:
http://www.youtube.com/watch?v=XAytmJrnCWI
(noce moscata)
E la seconda, l’amore clandestino con Carolina, e l’attivismo divorzista di entrambi:
http://www.youtube.com/watch?v=iaqRH2dFScM
Ebbene Dustin Hoffman e’ ritornato nelle Marche pochissimi anni fa per un popolare spot pubblicitario per la Regione. Lo spot, girato col popolare attore a Ancona, Recanati, Jesi, Senigallia, ha suscitato qualche polemica per la recitazione dell’Infinito di Leopardi con l’accento e la cadenza americana  e altre polemiche per i suoi costi. Penso invece che lo spot sia alla fine risultato molto gradevole ed efficace:
http://www.youtube.com/watch?v=kFq_3utQ-xs
(marchedinotte)
E ancora, solo due anni fa, l’attore si e’ reso disponibile per una serie di scatti firmati da Bryan Adams: “tema i cinque sensi dell’attore, alle prese durante il suo viaggio con la gastronomia, l’arte, la musica, i vini e i paesaggi delle Marche” (Giorgio Maggi da “Agenzia di viaggi” del 22/06/2011). 

E, a quanto sembra, non finisce qui…

dustin-hoffman-marche

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...