Intervista a Mauricio Rosencof – El barrio era una fiesta – sub.italiano

(Intervista realizzata allo scrittore uruguayano Mauricio Rosencof da parte di Giulia Spagnesi. Montaggio sottotitoli di Filippo Spitale)
http://www.youtube.com/watch?v=ssaBhyo3gG0

Mauricio Rosencof
(giulia spagnesi) Mauricio Rosencof, scrittore, poeta e giornalista, nacque a Florida (Uruguay) nel 1933. Fondatore dell’Unione delle Gioventù Comuniste e dirigente del Movimento di Liberazione Nazionale Tupamaro, per le sue idee e il suo impegno politico e rivoluzionario fu arrestato, torturato e imprigionato alla vigilia dell’ avvento della dittatura militare in Uruguay. Dichiarato dai militari “ostaggio”, fu rinchiuso in un “calabozo”, una cella sotterranea di due metri per uno. Rimase in questo regime di totale isolamento, e a pane e acqua, per dodici lunghissimi anni, fino alla caduta della dittatura militare nel 1985. La passione per la scrittura e l’amore per narrazione lo salvarono dall’impazzire o dal lasciarsi morire e gli permisero di continuare a lottare per raccontare la sua esperienza. Ha scritto romanzi, poesie, saggi, racconti e sceneggiature. Le sue opere sono state premiate e tradotte in moltissime lingue, tra cui anche l’italiano. Dal 2005 al 2008 é stato Direttore del Settore Culturale della Regione di Montevideo.
L’intervista è stata realizzata a Roma, in occasione della presentazione dell’edizione italiana del suo romanzo breve “El barrio era una fiesta”, tradotto da David Iori per Noripios.