“Là-bas – Educazione criminale” (2012) di G. Lombardi – Clandestini i personaggi e clandestino il film

 

 

La-basLa-bas ha fatto incetta di premi a Venzia e in altri festival lo scorso anno, ma poi e’ stato penalizzato da una pessima distribuzione, che lo ha reso un film quasi clandestino, ove solo il passa-parola poteva informarti in che citta’ e dove esattamente si proiettava. Cosi’ mi e’ accaduto a marzo dello scorso anno di vederlo a Firenze in una fugacissima apparizione, solo perche’ informato da amici di un’altra citta’, che me lo raccomandavano caldamente.La-bas2

E vedendo il film ho scoperto che Gomorra ha aperto un genere, entro il quale La-Bas ha sicuramente un  posto di rilievo. Il neo-regista napoletano Guido Lombardi descrive con crudo realismo e senza cadere nella retorica l’ambiente di Castelvolturno, il dramma della comunita’ Senegalese e in genere africana, lo sfruttamento dei clandestini, sempre esposti a ricatto, la violenza della camorra per il controllo assoluto del traffico di droga. Fino ad arrivare alla strage del 19 settembre 2008, ove furono massacrati 6 senegalesi innocenti. Insomma per mantenere il controllo del territorio non si e’ esitato ad ammazzare, e del resto, come dice all’inizio uno degli immigrati, “sparare a un nero e’ come uno sport per loro”. E purtroppo a questa realta’ si accompagna la massima sfiducia nelle istituzioni (quasi sempre assenti) e un senso di solitudine e di precarieta’. Del resto La-bas, in francese, lingua parlata in Senegal, significa laggiu’, lontano dal proprio Paese, in un altro mondo, un’altra realta’.Direi un film assolutamente da non perdere, se non te lo facesse perdere la distribuzione! 

 

https://scontent-b-ams.xx.fbcdn.net/hphotos-frc3/s720x720/430722_3021889980513_1016658413_n.jpg” />

VENEZIA: NAPOLI TRA MUSICA E GOMORRA NERO Alassane Doulougou (Idris) in una foto di scena del film ”La’-bas” del regista Guido Lombardi, che prende spunto dalla strage di immigrati avvenuta a Castel Volturno nel 2008. ANSA / UFFICIO STAMPA STUDIO MORABITO +++NO SALES – EDITORIAL USE ONLY+++ ANSA

 

https://scontent-a-ams.xx.fbcdn.net/hphotos-ash2/s720x720/423198_3021890820534_429117352_n.jpg” />

VENEZIA: NAPOLI TRA MUSICA E GOMORRA NERO Esther Elisha e di spalle il protagonista Kader Alassane in una foto di scena del film ”La’-bas” del regista Guido Lombardi, che prende spunto dalla strage di immigrati avvenuta a Castel Volturno nel 2008. ANSA / UFFICIO STAMPA STUDIO MORABITO +++NO SALES – EDITORIAL USE ONLY+++ ANSA
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...