Sergio Citti: “So’ sicuro che la incastrerei la morte se ce potessi parlà…”

(marino demata) Sergio Citti, scomparso pochi giorni fa ad Ostia, proprio li da dove aveva iniziato la sua carriera, fratello dell’attore e regista Franco Citti, è stato legato al sodalizio di Pasolini, col quale ha lavorato come attore, sceneggiatore, aiuto regista. E’ stato inoltre regista di ben 12 film, alcuni dei quali di buona fattura e di buon successo, tra i quali ricordiamo “Minestrone”, con Roberto Benigni, Ninetto Davoli, Franco Citti e Giorgio Gaber, e poi “Ostia”, “Casotto”, “Vipera”, e “Sogni e bisogni” per la TV.
Proponiamo questa intervista a Sergio Citti da parte di Cipri e Maresco. Nell’intervista Citti parla del suo cinema, delle difficoltà del regista, della morte (so’ sicuro che la incastrerei l morte se ce potessi parlà…) e naturalmente di Pier Paolo Pasolini.