Gli 8 film finalisti al Concorso/Festival di Rive Gauche-ArteCinema: il vincitore: “Clorofilla tace” di Cecilia Zambello

https://vimeo.com/114250893

Clorofilla tace” di Cecilia Zambello – Film vincitore del Festival

Opera girata anche in esterno, nella corsa, in un parco, ma che vede negli interni costruiti con la nettezza lirica di un ambiente domestico/ospedaliero, zona interiore, dove la protagonista specchia la necessità personale dell’ ordinato rigore matematico che insegna. L’imponderabile che è nel rapporto vita morte, fuori dal controllo della ragione, ma sintesi di altre leggi con cui l’individuo deve fare i conti e riuscire a trovare delle sue logiche di libertà, Cecilia Zambello ce lo racconta attraverso un dono che arriverà nella vita della protagonista: un bonsai. Mirabile unione tra la donna e la pianta è metafora di poetica a tratti surreale e morbida chiarezza che ci conduce nel nodo scorsoio e nella chiave primaria del rapporto con il senso della vita dove la donna, depositaria per consuetudine ancestrale, ne ritrova, sì, il piacere nella cura, ma non più il senso.

“Clorofilla tace”Premio per la migliore attrice a Debora Mancini per aver messo in mostra una recitazione misurata e mai fuori le righe, pur interpretando la vicenda del rapporto con una pianta, per la quale sarebbe stato facile andare oltre la misura. L’attrice tiene invece la scena con bravura, offrendo una interpretazione veramente inappuntabile.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...