Un’estate di grande cinema a FI Giardino del Cenacolo di San Salvi

linquilino-del-terzo-piano

(marino demata) Siamo ormai al conto alla rovescia. Quando la sera di mercoledi 1’ luglio al Giardino del Cenacolo di San Salvi vedremo scorrere sullo schermo le immagini di un grande Robert De Niro perseguitato dagli agenti della FBI e accusato dalla Commissione McCarthy di attività anti-americane, potremmo dire di aver iniziato un lungo e avventuroso viaggio in un cinema pieno di passioni civili, politiche e amorose.
E infatti non a caso il ciclo di film che Rive Gauche-ArteCinema ha il piacere di presentare quest’anno al suo affezionato pubblico fiorentino prende proprio il titolo di “Cinema-Passioni”. laurence-anyways-quad-poster
Ogni mercoledì e ogni sabato, per tutto l’arco dell’estate, dal 1’ luglio alla fine di agosto si alterneranno sullo schermo capolavori della cinematografia mondiale, grandi film diretti da grandi registi e splendidi attori. Il nostro pubblico ha già avuto modo di apprezzare le scelte di film eccellenti che hanno riempito il programma dello scorso anno, che hanno incontrato il pieno gradimento dei sempre numerosissimi spettatori. Quest’anno tutto lascia supporre che, data la qualificata scelta delle pellicole, si possa andare oltre con il gradimento del pubblico.
Si inizia subito con tre film collegati al periodo storico del Maccartismo (o Caccia alle streghe, come lo ha definito Arthur Miller). Siamo a cavallo degli anni ’50 e l’America è scossa da una ondata di persecuzioni nei confronti di registi, scrittori, uomini di cultura, accusati di simpatie comuniste e di spirito anti-americano. Non molte sono le pellicole poster-mortem-posteramericane che hanno affrontato quel periodo e quei problemi: è come se l’America in questo caso avesse preferito rimuovere il problema più che affrontarlo. Ebbene, nel ristretto numero di film su tale tema possiamo dire che si è scelto il meglio possibile: “Indiziato di reato” con Robert De Niro, “Il prestanome” diretto proprio da un ex perseguitato dal Maccartismo, Martin Ritt, e interpretato da Woody Allen, in uno dei ruoli più ispirati e impegnativi della sua carriera, e infine “Labirinto Mortale”, di Peter Yates.
A seguire, Rive Gauche-ArteCinema, nella ricerca di film che, partendo dalla passionalità, arrivassero al dramma e al noir, ha elaborato una serie di proposte riconducibili a quel “France polar”, cioè giallo alla francese, così tipico e caratteristico e generalmente amato dal nostro pubblico. Sarà l’occasione per vedere film di grandi registi d’oltralpe, da Chabrol a Cluzot, da Truffaut a Leconte, per non parlare di quel capolavoro di Roman Polanski che è “L’inquilino del terzo piano”.I diabolici
Nella rassegna, così come è stato per quella dell’estate 2014, non mancheranno le prima visioni assolute, e cioè film che non abbiamo mai potuto vedere in Italia perché ignorati dalle case di distribuzione e che la nostra Associazione ha acquistato all’estero, provvedendo poi alla loro sottotitolatura, rendendoli così pienamente fruibili per il nostro pubblico. Questa tipo di cinema in prima visione lo scorso anno ha riscosso un successo veramente inaspettato e il pubblico ha dimostrato di gradire e apprezzare questa iniziativa senza la quale molti capolavori del cinema contemporaneo non sarebbero mai stati conosciuti. Anche quest’anno i film in prima visione privilegeranno il cinema canadese e quello turco, due cinematografie emergenti, che nulla hanno a che invidiare con altre magari più celebrate.existenz
Dopo una veramente gradevole incursione nel cinema dell’America Latina, e segnatamente del cinema del cileno Larrain, del quale vedremo i due titoli più significativi, Tony Manero e Post Mortem, l’ultima parte del programma sarà dedicata a grandi registi. Sarà l‘occasione per vedere autentici capolavori di David Cronenberg e di Jim Jarmush, oltre a quel film che tanta morbosa curiosità ha suscitato negli Stati Uniti, quel “Woman “ di L. McKee, che ha diviso pubblico e critica.Indiziato_di_reato_1991
Aspettiamo dunque con legittima curiosità di capire se anche quest’anno il nostro pubblico condividerà le scelte operate e apprezzerà i 17 film che saranno proiettati nelle serate di luglio e agosto nel fresco del Giardino del Cenacolo di San Salvi a Firenze.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...