ANIME NERE DI FRANCESCO MUNZI SBANCA I DAVID DI DONATELLO

Anime nere2

(Luigi Noera) (AG.RF 16.05.2015) ore 19:00 (riverflash) – La Cerimonia di consegna dei Premi David 2014 – 2015 si è svolta venerdì 12 giugno 2015 al Teatro Olimpico di Roma. Come era nei pronostici  Anime Nere di Francesco Munzi ha sbaragliato tutti ricevendo ben 9 David. Infatti ha vinto i David per Miglior film, Miglior regia, Migliore sceneggiatura (Francesco MUNZI, Fabrizio RUGGIRELLO, Maurizio BRAUCCI), Migliore produttore (Cinemaundici e Babe Films, con Rai Cinema),  Migliore fotografia (Vladan RADOVIC), Migliore musica (Giuliano TAVIANI), Migliore canzone originale (“ANIME NERE” interpretata da M. DE LORENZO con musica e testi di G. TAVIANI), Migliore montaggioAnimeNere (Cristiano TRAVAGLIOLI), Miglior Fonico di presa diretta (Stefano CAMPUS). Al Film MIA MADRE di Nanni Moretti sono andati i due David alle attrici Margherita BUY (Migliore attrice protagonista) e Giulia LAZZARINI (Migliore attrice non protagonista). Mentre IL GIOVANE FAVOLOSO di Martano è stato premiato, oltre che con Elio GERMANO (Migliore attore protagonista), con i premi minori a Giancarlo MUSELLI (Migliore scenografo), a Ursula PATZAK (Migliore COSTUMISTA) e ad Aldo SIGNORETTI e Alberta GIULIANI (MIGLIORE ACCONCIATORE). Anche a IL RAGAZZO INVISIBILE di Salvatores sono andati due premi minori con Maurizio FAZZINI (Migliore TRUCCATORE) e con Visualogie (MIGLIORI EFFETTI DIGITALI). A Edoardo FALCONE è a stato assegnato il David Migliore regista esordiente con il film SE DIO VUOLE. Infine a NOI E LA GIULIA di Edoardo Leo è stato assegnato il DAVID GIOVANI, ed al suo interprete Carlo BUCCIROSSO  il David per il Migliore attore non protagonista. Nei giorni precedenti erano stati già assegnati i David MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO a BELLUSCONE. UNA STORIA SICILIANA di Franco MARESCO, MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA a LA TEORIA DEL TUTTO di James MARSH (Universal Pictures), MIGLIOR FILM STRANIERO a BIRDMAN di Alejandro GONZÁLES IÑÁRRITU (20th Century Fox). Infine il miglior cortometraggio Premio David di Donatello 2015 è andato a THRILLER di Giuseppe Marco Albano. Vogliamo infine brevemente ricordare la storia dei David di Donatello che è iniziata  nel 1950,  quando a Roma venne fondato l’Open Gate Club. Dato il rilievo sempre maggiore che in quegli anni assumeva il cinema, sorsero tra il 1953 e il 1955 il Comitato per l’Arte e la Cultura e il Circolo Internazionale del Cinema, che diedero origine ai Premi David di Donatello destinati alla migliore produzione cinematografica italiana e straniera. Il 5 luglio del 1956 ebbe luogo la prima cerimonia di premiazione dei David di Donatello: la pellicola Racconti Romani fu considerata la migliore, Vittorio De Sica e Gina Lollobrigida furono i migliori attori protagonisti rispettivamente per le loro interpretazioni in Pane, amore e… e La donna più bella del mondo e Walt Disney il miglior produttore straniero per Lilli e il vagabondo. Nel corso degli anni si sono alternate le sedi delle premiazioni: Roma, Taormina, Firenze, poi dal 1981 ancora Roma. Ma è giusto pure ricordare i record degli artisti che sono stati premiati da allora con i David. Vittorio Gassman e Alberto Sordi sono gli attori che per il maggior numero di volte, sette per la precisione, hanno ricevuto il Premio David di Donatello nella categoria “Miglior Attore Protagonista”; lo stesso riconoscimento è stato assegnato cinque volte a Marcello Mastroianni, quattro a Nino Manfredi e Giancarlo Giannini, tre a Ugo Tognazzi. Due Premi David come “Miglior Attore Protagonista” anche a Roberto Benigni, che con il pluripremiato La vita è bella si aggiudicò, nel 1998, anche il David per la “Miglior Sceneggiatura”. Da ricordare, nel 1981, l’assegnazione del Premio al giovane Massimo Troisi che esordiva alla regia con Ricomincio da Tre, film che gli permise di aggiudicarsi una seconda statuetta per il “Miglior Film”. Prima per numero di Premi David di Donatello ottenuti come “Miglior Attrice Protagonista” è Sofia Loren, a quota sei statuette; subito dopo Monica Vitti che per cinque volte si vide assegnare questo riconoscimento. Quattro Premi David sono andati a Mariangela Melato, tre a Gina Lollobrigida e Silvana Mangano, due ad Anna Magnani e Claudia Cardinale. Tra i registi è Francesco Rosi ad aver ottenuto il maggior numero di statuette per la “Miglior Regia”: a lui, infatti, andarono ben sette David. Quattro poi a Mario Monicelli e tre a Ettore Scola, Ermanno Olmi, Federico Fellini e Giuseppe Tornatore. Due David a Luchino Visconti, Vittorio De Sica, Franco Zeffirelli, Marco Bellocchio e ai fratelli Taviani.