2° Firenze FilmCorti Festival – Le motivazioni dei premi

_MG_5670

Primo premio miglior film: “ALGIEN”dI Roberto Valdes
La Giuria della Seconda Edizione del Firenze FilmCorti Festival ritiene di dover attribuire al film “Algien” di Roberto Valdes il primo premio quale miglior film in concorso, per la originalità della stria narrata e per il suo sviluppo spesso ironico nel suo svolgimento. Inoltre la Giuria ha sottolineato la ottima fattura del film, capace di catturare l’attenzione dello spettatore anche attraverso la cura dei particolari e la scelta delle immagini.

Migliore sceneggiatura: “Teatro” di Iván Ruiz Flores
La Giuria della Seconda Edizione del Firenze FilmCorti Festival ritiene di dover attribuire al film “Teatro” di Iván Ruiz Flores il premio per la migliore sceneggiatura, perché essa riesce a dare al film, nel modo migliore, quel senso di solitudine, di importanza delle scelte della vita e di ricerca del dialogo, che ne fanno sicuramente un prodotto molto apprezzabile e di ottima fattura.

Migliore attrice: Giada Laudicina per il film “Vorrei che fosse notte” di Claudio Pelizzer._MG_5671
La Giuria della Seconda Edizione del Firenze FilmCorti Festival ritiene di dover attribuire ALLA PROTAGONISTA DEL FILM “Vorrei che fosse notte” di Claudio Pelizzer il riconoscimento quale migliore attrice per il modo sobrio col quale ha interpretato il ruolo anche nelle sequenze di più intensa drammaticità, senza mai debordare da una linea interpretativa coerente e lineare.

Migliore attore: Gabriele Arena per il film “Fiori di carta” di Federica Salvatori.
La Giuria della Seconda Edizione del Firenze FilmCorti Festival ritiene di dover attribuire a Gabriele Arena il riconoscimento quale migliore attore per l’intensità e al tempo stesso la misura della sua recitazione resa non soltanto attraverso i dialoghi, ma soprattutto attraverso la espressività e i movimenti, dando vita ad un personaggio, presente in tutte le sequenze del film, a volte complesso, ma capace di catturare le simpatie del pubblico.

Migliore Colonna sonora: Giovanni Puliafito per il film “Non puoi nasconderti” di A. O. Bizzarri e O. Capoccia.
La Giuria della Seconda Edizione del Firenze FilmCorti Festival ritiene di dover attribuire a  Giovanni Puliafito il premio per la migliore Colonna sonora per l’originalità espressiva e per i suoni di richiamo sinfonico primo ‘900 con dissonanze ed estetismi tipici della tradizione  musicale europea con escalation di emozioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...