Speciale BERLINALE – 16 febbraio (DAY 6) Attesissimo il film fuori concorso di Spike Lee

66_Berlinale_Plakat_1(Da Berlino Luigi Noera)(river flash) – 16 febbraio (foto per gentile concessione della Berlinale) CR_D06_00618.CR2Oggi  al giro di boa della Berlinale un programma intenso per i cinefili. L’outsider Spike Lee ha presentato fuori concorso Chi-Raq. La commedia di Aristofone Lysistrata rivista in chiave moderna. L’altro fim è un esordiente. Genius di Michael Grandage (UK / USA) WP – Opera Prima. Come esordio e con il cast stellare  a disposizione non poteva non essere più che convincente. Colin Firth potrebbe ambire ad un riconoscimento.Ed infine Soy Nero di Rafi Pitts (Germania / F / Messico) WP. Storia di immigrazione ma questa volta dal Messico agli Stati Uniti. Cambiano i luoghi, ma le sofferenze e le discriminazioni non cambiano. Lo sfruttamento degli esseri umani da parte degli USA. I cosidetti Green Cards che hanno servito l’America per i suoi fini espansionistici, ma sono stati dimenticati. Invece per Berlinale Special Gala presso il Friedrichstadt-Palast  è stato presentato Den allvarsamma leken (A Serious Game) di Pernilla August (Svezia / DK / Norvegia) WP. Adattamento da una novella dei rimi del novecento di un classico svedese.7X2A3167.cr2Panorama

Della numerosa la scelta tra i 50 lungometraggi di cui 32 di genere e 18 doc. Oggi sono stati presentati gli ultimi quattro:

  1. Soy NeroLittle Men di Ira Sachs – USA (*) presentato in collaborazione alla selezione Generation
  2. Ranenyy Angel (The Wounded Angel) di Emir Baigazin – Kazakhstan / F / Germania WP

Panorama Dokumente

  1.  Brüder der  Nacht (Brothers of the Night) di Patric Chiha – Austria WP
    1. Inside the Chinese Closet di Sophia Luvarà – NL

Forum 2016

Anche in questa  sezione dei complessivi 44 film del suo programma principale, di cui 34 prime mondiali quelli presentati in questa quinta giornata sono 3:

  1. Akher ayam el madina (In the Last Days of the City) di Tamer El Said, Egitto / Germania / UK – WP
    1. How Heavy This Hammer di Kazik Radwanski, Canada
    2. Tales of Two Who Dreamt di Andrea Bussmann, Nicolás Pereda, Canada / Messico – WP

Perspektive Deutsches Kino 2016

Il programma dei dodici film selezionati, tra cui otto lungometraggi e quattro film a medio-lungo fiction e documentari, si è aperto ieri con il film di fantascienza Meteorstraße (Meteor Street) prosegue con LIEBMANN di Jules Herrmann

Generation 2016: Il motto di quest’anno e’ MAI SOTTOVALUTARE I GIOVANI

Dei 63 lungometraggi e cortometraggi prodotti o co-prodotto in 35 paesi che partecipano ai due concorsi Generazione KPlus e Generazione 14 più, nel sesto giorno sono state presentate le seguenti pellicole:

Generation 14plus: El Soñador (The Dreamer) – Peru di Adrián Saba WP

Generation Kplus: Mavi Bisiklet (Blue Bicycle) – Turchia, Germania di Umet Köreken WP

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...