14esimo Florence Korea Film Fest

Ospite del 14esimo Florence Korea Film Fest il “Tarantino” coreano: la star Ryoo Seung-wan

(luigi noera) (river flash) – Sarà la mitica star asiatica Ryoo Seung-wan, attore e regista considerato il Tarantino coreano, l’ospite speciale del 14esimo “Florence Korea Film Fest”, il festival internazionale che porta a Firenze il meglio della cinematografia della Corea del Sud, che si terrà dall’11 al 18 marzo presso il cinema Odeon e in vari luoghi della città. Al cineasta, tra i più noti e talentuosi autori della sua generazione, sarà dedicata la prima retrospettiva in Italia. In programma 29 lungometraggi e 8 corti tra anteprime europee e italiane, oltre a 6 registi ospiti, 3 eventi collaterali e una tavola rotonda, per un viaggio alla scoperta dei nuovi orizzonti cinematografici nel paese del calmo mattino. Tra le novità di quest’anno ci sarà il focus K Music: una selezione trasversale di 4 pellicole che racconterà il ruolo della musica nel cinema di Corea. A questa si affiancheranno le ormai classiche sezioni Orizzonti Coreani, dedicata alle opere contemporanee più viste e ai titoli campioni d’incassi, e Independent Korea, con pellicole che non trovano spazio nella grande distribuzione, all’interno delle quali saranno assegnati il premio del pubblico e della critica. Immancabile la Notte Horror, consueto appuntamento col terrore per gli amanti del genere, e una selezione di cortometraggi in collaborazione con Asiana International Short Film Festval e Seoul International Extreme – Short Image & Film Festival. Presenti accanto a Ryoo Seung-wan vi saranno anche il regista Oh Seung-uk, che firma il film di apertura “The Shameless”, noir hard boiled applaudito a Cannes 2015 nella sezione “Un Certain Regard; l’acclamata autrice Shin Su-won, che presenterà al pubblico “Madonna”, opera struggente anch’essa accolta con grande calore all’ultimo Festival di Cannes; Kim Hyun-suk con il suo “C’est Si Bon”, nell’ambito di K Music; l’astro nascente Hong Won-chan, al debutto registico con il thriller “Office”, e il cineasta Lee Joon-ik, autore della maestosa pellicola in costume che concluderà la kermesse. Ma ecco le parti salienti del programma.

Retrospettiva Ryoo Seung-wan: the Action Kid

Ryoo Seung WanCinefilo accanito, Ryoo Seung-wan inizia la sua carriera al fianco di Park Chan-Wook, legando indissolubilmente il suo nome al genere action movie e definendo un’identità tutta particolare per l’azione coreana, distinguendola dallo stile di lotta tipico di Hong Kong o del cinema cinese. Il cineasta, i cui lavori sono stati presentati a Cannes, Venezia e Berlino, sarà a Firenze per incontrare il pubblico e ricevere il premio del festival domenica 13 marzo, occasione durante la quale presenterà il suo ultimo film “Veteran” (2015).

La novità della nuova sezione K Music: Quattro pellicole che spazieranno dalla commedia all’horror per raccontare il ruolo e l’importanza della musica nel cinema coreano. La sezione si aprirà con “Highway Star” di Kim Sang-chan e Kim Hyun-soo (2007), le mirabolanti peripezie di un cantante rock, seguito da “C’est si bon” di Kim Hyun-suk (2014), il film prende il titolo dal leggendario locale di Seoul dedicato alla musica acustica, “Dancing queen” di Lee Seok-hoon (2012 e “White melody of curse” di Kim Gok e Kim Sun (2011), ritratto di una girl band in chiave horror.Veteran 2

Per il Film di chiusura The Throne, candidato per la Corea del Sud agli Oscar 2016, sarà la prima europea. Sontuosa pellicola ispirata a fatti storici realmente accaduti e ha un cast stellare.

Il festival si arrichisce con le altre sezioni: Orizzonti Coreani, Independent Korea, Notte Horror e Cortometraggi. Questi ultimi sono uno tra gli appuntamenti ormai consolidati che dipingeranno una panoramica sui giovani registi esordienti.

Eventi collaterali

Tra le iniziative speciali il Korea Film Party, la festa inaugurale che si terrà il 10 marzo presso il locale “Move On” (piazza San Giovanni 1, dalle ore 22.00) durante cui si esibirà il dj Francesco de Bellis, in arte Francisco. Il 12 marzo in piazza della Repubblica sarà possibile assistere a un’esibizione dell’associazione Haidong Gumdo Firenze, che darà al pubblico un assaggio dell’omonima arte marziale. Il festival si concluderà con Feeling Korea uno spettacolo di musica e danza tradizionale coreana presso il Teatro Niccolini di Firenze (via Ricasoli, ore 21). Ingresso libero a tutte le iniziative.

Maggiori Informazioni: Florence Korea Film Fest su www.koreafilmfest.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...