“Wong Ka yan” (HK 2015) di Benny Lau – Recensione e trailer

20 anni di ricerca del proprio amore

 

(marino demata)  Il titolo del film di apertura del Dragon Film Festival 2016 dell’esordiente regista di Honh Kong Benny Lau, “Wong Ka yan” riproduce in realtà il nome della ragazza di cui si innamora il protagonista Chun Yin (You-Nam Wong). Il ragazzo vive assieme alla sorella su una delle isole della meravigliosa baia di Hong Kong, una delle meno rinomate. A tempo perso aiuta la sorella nella sua attività di venditrice di ali di pollo allo spiedo, ma in realtà trascorre il suo tempo strimpellando motivi di propria creazione sulla chitarra, tra la disperazione di vicini e passanti. La vita di Chun Yin cambia radicalmente allorchè un suo amico gli regala due biglietti per il cinema che non potrà utilizzare. Chun Yin volentieri prende il traghetto per Hong Kong e utilizza uno dei biglietti, rivolgendosi alla cassa. Ma lì si innamora repentinamente della cassiera. I due trascorreranno pochi momenti insieme, e non riescono neppure a scambiarsi riferimenti precisi. Ma tutto questo basta per far sì che il ragazzo divenga perdutamente innamorato a tal punto della bella cassiera, Wong Ka yan, da trascorrere una gran parte della propria vita nel tentativo di rintracciarla. Tutto sembra inutile: Wong Ka yan si è licenziata dal cinema ove lavorava ed è del tutto irrintracciabile. La ricerca diventa ossessiva e finisce per essere il vero e unico motivo dell’intero film. Chun Yin le prova tutte, dalle comunicazioni alle radio libere, ai tentativi di telefonare a tutti coloro che hanno lo stesso nome (da notare che in cinese il nome Wong Ka yan è sia maschile che femminile). Nel frattempo Chun Yin non si rende conto che una ragazza di Hong Kong che lo aiuta nelle sue ricerche  si è inammorata perdutamente di lui, senza esserne per nulla ricambiata.
Solo dopo 20 anni Wong Ka yan si renderà conto del grande amore che l’ha vanamente cercata per tanto tempo e ne resterà profondamente turbata e commossa.
Sembra una storia impossibile e improbabile, anche se il regista ci avverte che è basata su una fatti realmente accaduti. Ma io come sempre considero del tutto inessenziale questo tipo di avvertenze, che nulla hanno a che fare con il giudizio da dare ad un film ed alla storia narrata, falsa o vera che sia.
Il film ha il pregio di ricollegarsi allo stile e ai modi del cinema di Hong Kong degli anni ‘80 e ’90 ed è girato interamente nell’isola di Peng Chau, salvo alcune scene girate in Hong Kong. Emerge da queste due diverse location una profonda differenza che si riverbera anche sui diversi personaggi. Peng Chau infatti è un’isoletta minore dell’arcipelago di Hong Kong e forse anche una delle meno attrattive, anche se non manca un certo afflusso turistico quotidiano. Dall’altra parte c’è la grande, meravigliosa città di Hong Kong, dallo skyline inconfondibile. Personalmente ho avuto la fortuna di soggiornarvi per tre settimane  in un bell’appartamento sulla collina lasciatomi da amici: è il tempo giusto per apprezzarne le meraviglie, anche quelle nascoste e la gentilezza delle persone.
L’iniziale incontro fugace tra due protagonisti del film è un po’ l’incontro tra quelle due realtà: lui è un personaggio un po’ naif dai sentimenti semplici, un po’ sognatore, vissuto sempre sull’isola;  lei appare molto più pratica e svelta. I due mondi non si incontrano.
Il film in definitiva può essere definito una commedia ultra-romantica, che non manca di momenti di reale umorismo legati soprattutto alla tipizzazione del personaggio maschile principale. Tuttavia non manca neppure di difetti e di scompensi soprattutto nella recitazione degli attori.
A compensare questi limiti c’è un bel motivo – come è tradizione in molti film di Hong Kong – che ritorna più volte nel film, suonato e cantato dal bravo protagonista, e che i nostri lettori potranno apprezzare nel video qui sopra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...