“Neruda” di Pablo Larrain – Trailer e commento

A Cannes una nuova opera di Larrain sui meccanismi del potere

Dopo “El club”, premiato a Berlino con l’Orso d’argento lo scorso anno, arriva a Cannes, alla “Quinzaine”, “Neruda”, che ha già ricevuto quasi unanimi apprezzamenti. Interpretato da Luis Gnecco e Gael Garcia Bernal nei ruoli rispettivamente di Neruda e del prefetto di polizia Oscar Peluchonneau, è stato definito “ennesimo film enorme di uno dei registi imperdibili di oggi a livello mondiale. Un biopic che rifiuta ogni cliché del genere, sbarazzandosene immediatamente, partendo dal senatore e non dal poeta. Una rilettura della storia personale di un gigante della letteratura, attraverso l’ennesimo scandaglio della vita sociale e politica del Cile, stavolta precedente alla dittatura di Pinochet (che qui appare un istante, in ruolo minore dell’apparato di Potere di allora: siamo alla fine degli anni ’40). Uno studio profondo e meticoloso sul Potere, tema centrale da sempre del cinema di Larraín e della lotta contro di esso, stavolta non solo esterna ma anche interna, che diventa una riflessione straordinara sulla parola e sull’arte, sulla vita e sugli affetti, sul ruolo di se stessi nel mondo e nelle storie. E anche sul cinema. Mirabile al solito la fotografia di Sergio Armstrong, perfetti tutti gli attori, da Luis Gnecco a Gael Garcia Bernal. Ultima mezzora (che termina come un western) gigantesca. ” (Adriano De Grandis in Il Gazzettino.it)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...