“The nice guys” (USA 2016) di Shane Black

Una esilarante action comedy

(marino demata) Qualcuno dei nostri lettori potrebbe inizialmente giudicare quantomeno bizzarro che noi dedichiamo del tempo a discutere di un film come “The nice guys”, che a tutta prima sembrerebbe uno dei soliti “action movie” fracassoni, destinato alla durata di una breve stagione, per poi discendere direttamente nel purgatorio del dimenticatoio, del tipo moderno B-movie “usa e getta”.  Noi riteniamo invece che le cose non stiano precisamente così e che il film, ben lungi dall’essere un’opera indimenticabile, merita rispetto, sia per le scelte operate in sede di pre-produzione, sia per il modo col quale viene portata aventi e realizzata una storia intrigante, che avrebbe potuto avere le tonalità del giallo classico (alla Chandler, per intenderci), se si fosse scelta quella strada, che vanta tanto illustri precedenti, come “Vizio di forma” (titolo incomprensibile per “Inherent vice”) dell’ottimo Paul Thomas Anderson. The Nice-Guys-jamovie-rece
Invece il regista Shane Black bene ha fatto a scegiere una strada del tutto anticonvenzionale, per descrivere un affaraccio serio, ambientato nella Los Angeles del 1977, riconducibile in un  epicentro costituito da un potere corrotto, che non esita a ricorrere ad una serie di omicidi, pur di continuare a prosperare avendo come parametro solo la logica del profitto ad ogni costo. La strada non convenzionale battuta da Shane Black è quella della Action comedy.
La felice scelta operata a monte della realizzazione del film è stata quella di mettere insieme la strana coppia formata da Russell Crowe e Ryan Gosling. Una vera e propria scommessa, trattandosi di una coppia del tutto eterogenea. TNG_Day_#27_12032014-201.DNGEppure i due attori insieme funzionano alla perfezione e si completano a vicenda: Ryan Gosling, nella parte di Holland March, è un detective privato con una figlia eternamente alle calcagna, pronta a mettere una pezza sui guai combinati dal padre, e Crowe, nella parte di Jackson Healy, è una sorta di punitore o omicida a pagamento dai modi bruschi e sbrigativi (La figlia di Holland, Holly, gli chiederà quanto vuole in cash per uccidere una sua antipaticissima compagna di scuola!). Entrambi si scoprono presto concorrenti nella ricerca della scomparsa Amelia, una ragazza in qualche modo coinvolta nella morte della pornostar Misty Mountains. La concorrenza porta ad un primo esilarante scontro frontale tra i due protagonisti, a cui farà seguito un accordo per unire le forze in vista del comune obiettivo. L’accordo verrà stipulato in un’altra incredibilmente esilarate scena in un….gabinetto pubblico. La ricerca di Amelia non è, come si potrebbe credere, l‘esile filo che regge l’intera trama del film. Al contrario, perché da quel filo si diparte una ragnatela di  motivi e situazioni che rendono il film veramente completo. the nice-guys-3-1Aggiungiamo che quei motivi e quelle situazioni sono l’occasione per abbondanti scazzottature, gags, battute alcune banali, ma altre ben centrate e veramente di intenso umorismo. In questo quadro il regista non disdegna di fare il verso a vecchi classici della comicità di un tempo, citando spesso la famosa coppia costituita da (in italiano) Gianni e Pinotto. A noi è sembrato che perfino nell’abbigliamento, nella capigliatura e nel modo di muoversi i due protagonisti Crowe e Gosling ricordano rispettivamente proprio  Pinotto e Gianni. Si veda ad esempio l’immagine in evidenza in cima a questa recensione: Crowe è rotondetto come Pinotto, ha abiti un po’ trasandati e un ciuffo di capelli che piovono sulla fronte, l’espressione alquanto incredula; Gosling è sempre ben vestito come lo era Gianni, ha i capelli ben pettinati sopra ad una espressione sempre da punto interrogativo. La citazione dei due illustri predecessori si fa scoperta quando Holland, alla fine di una ennesima rovinosa caduta atterra vicino ad un albero e si rende conto solo dopo un po’ di essere seduto proprio accanto ad un cadavere dal volto orribilmente e paurosamente sfigurato: a questo punto comincia a farfugliare il nome di Healy dapprima con quel poco fiato che gli rimane e poi con l’energia che la paura gli conferisce. Si tratta esattamente della copia della scena (a parti invertite) nella quale Pinotto si accorge improvvisamente di stare seduto proprio di fianco a Frankenstein e, terrorizzato, invoca Gianni in suo soccorso (italiano: “Il cervello di Frankenstein.”)Il cervello di Frankenstein
Il film è stato bene accolto a Cannes, ove ha partecipato fuori concorso. L’intelligente ed abile regista Shane Black viene da una carriera di sceneggiatore brillante, ma è stato anche produttore ed attore. Come regista ricordiamo soprattutto “Kiss Kiss Bang Bang”, film d’esordio, che presentava alcune analogie col film di oggi: anche lì una coppia male assortita che si trova a dover collaborare, malgrado tutto, per la soluzione di un mistero.
Sui due attori, sui quali ci siamo già soffermati, aggiungiamo che entrambi sono all’esordio in un ruolo decisamente comico. La filmografia di Crowe è essenzialmente drammatica, punteggiata da momenti molto alti, che hanno avuto il suo apice in tre nomination all’Oscar consecutivi e nella conquista della statuetta per “Il gladiatore”.  Il carattere molto aggressivo dell’attore anche nella vita privata gli  ha procurato non pochi problemi e addirittura un arresto. Della ugualmente ampia filmografia di Ryan Gosling ci piace ricordare i due film diretti da Nicolas Winding Refn, “Drive” e “Solo Dio perdona” e il recente “La grande scommessa”di Adam McKay. Gosling è anche appassionato di musica e, un po’ come Jared Leto, ha una sua Band, i Dead Man’s Bones.
Vogliamo scommettere in un sequel a breve tempo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...