Notizie sui nostri Festival (5) – In finale il film di (e con) Sharon Stone

Sharon Stone ringrazia il nostro Festival

(marino demata) A molti non sarà sfuggita, nello scorrere l’elenco dei film finalisti, la presenza di un film prodotto da Sharon Stone. Si tratta del film “An Undenlable Voice ” per la regia della esordiente Price Arana, già apprezzatissima nel mondo della fotografia e voluta alla direzione di questo film direttamente dalla produtrice. Il film è un altro tassello nella recente storia di Sharon Stone, fatta di impegno civile e democratico, di direzione di numerose organizzazioni umanitarie, di lotta per i diritti umani.
Questo film-intervista narra la storia di Szlamek  Rzeznik, un ragazzino ebreo/polacco che  fu internato nei campi di concentramento nazisti di Deblin e Czestochowa. Fu uno dei pochi bambini che riuscì a sopravvivere e a lasciare il lager nazista. Ma non ruscì naturalmente a lasciare lì le ferite morali e gli atroci ricordi, che dovevavano poi accompagnarlo per tutta la vita. Nel 1947 aveva 12 anni allorchè emigrò in America ove assunse una nuova identità e si chiamà, da allora in poi, Samuel Harris. “Samuel, il bambino sopravvissuto all’Olocausto” è il libro nel quale racconta la sua atroce esperienza e dal quale il film prodotto dalla Stone è ispirato. sharon-ston
Il film vive di una inquadratura fissa ove a sinistra siede Sharon Stone, e a destra Sam. Quest’ultimo parla rispondendo ad alcune domande rivolte dalla Stone, mentre  nel frattempo scorrono le tristissime immagini di repertorio della esistenza nei campi di concentramento, alle quali forse possiamo anche essere abituati, ma che giova sempre rivedere per ricordare e soprattutto far vedere alle giovani generazioni perchè si indignino di fronte al genocidio e alla violenza del passato e a quelle violenze e a quei genocidi ancora numerosi nel presente.
Sharon Stone ha iscritto il suo film al nostro Firenze FimCorti Festival, del quale aveva sentito parlare in occasione dell’edizione dello scorso anno. La stessa regista Price Arana, una volta appreso che il film è stato selezionato per prendere parte alla finale ci ha scritto più volte per manifestare la gioia e l’apprezzamento suo personale e della sua Produttrice. Dal canto suo Sharon ha trovato modo di comunicarci anche direttamente la sua gratitudine verso  Rive Guche-Festival e verso la Giuria presieduta dal notro caro amico Stefano Beccastrini.
Ha inoltre promesso che  sarà  in qualche modo presente  nel corso della serata finale per rivolgersi a noi e al pubblico del Festival. E Sharon Stone è un personaggio che mantiene le sue promesse!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...