4° Firenze FilmCorti Festival – Premi e motivazioni per la sezione Sceneggiature

Primo Premio assoluto: May ’68 di Duffy Hecht
La Giuria ritiene di dover assegnare il primo premio assoluto quale migliore sceneggiatura all’opera May ’68 di Duffy Hecht, che nella sua opera (premessa per un lungometraggio) evita ogni recriminazione o rimpianto per l’epoca nella quale è ambientato il racconto e riesce ad offrire un quadro molto credibile e convincente dell’amore fra i due protagonisti. Fra questi, un americano, giocatore di Baseball ferito ad un occhio e quindi impossibilitato a proseguire il suo sport preferito, e una giornalista francese, nasce un amore nel corso dei concitati moti a New York e poi a Parigi. Entrambi si recano quindi in Vietnam sulle tracce del padre della ragazza, ma il destino negativo è dietro l’angolo.
Secondo premio sceneggiature per lungometraggi: Il diario di Ugo Muccini di Roberto Merlino
La Giuria conferisce a Il diario di Ugo Muccini il secondo premio sceneggiature per lungometraggi per un’opera che si fa apprezzare sotto i più vari aspetti. In primo luogo ha il merito di riportare alla ribalta un periodo ed una vicenda storica che viene facilmente dimenticata, la guerra civile in Spagna contro le armate fasciste del generale Franco. Ugo Muccini è il simbolo di tutti i partigiani provenienti da ogni parte d’Europa per dar voce all’internazionalismo repubblicano. La sceneggiatura si basa su documenti e testimonianze, arricchite da una parte di fiction  che conferisce alla storia ulteriore interesse. L’originalità del racconto consiste poi nello svilupparsi su diversi piani narrativi, compreso il presente attuale, tutti unificati dal ritrovamento del Diario.© Elena Fabris_02.07.17_Firenze FilmCorti Festival-24.jpg
Secondo premio per sceneggiatura breve: Gli occhi della pineta di Alberto De Santis e Livio Dorascenzi
La Giuria ritiene di assegnare il secondo premio per sceneggiatura breve a Gli occhi della pineta per la felice scelta dell’ambientazione della storia e per la tipologia della storia stessa, che fa riferimento ad un episodio del passato relativo  ad un omicidio. In tal senso la storia in certo modo si tinge coi colori del mistero, che sarà presto svelato nel senso di un clamoroso errore giudiziario. Lo scritto ha caratteristiche di scorrevolezza nello stile ed è ricco di situazioni impreviste capaci di appassionare lo spettatore di un futuro film da esso tratto.
Terzo premio sceneggiature per lungometraggi: Il giovanotto col garofano rosso di Marco Colacioppo
La Giuria decide di assegnare il terzo premio sceneggiature per lungometraggi all’opera Il giovanotto col garofano rosso, perché scritta con passione e competenza. L’ambientazione sembra efficace e suggestiva, scivolando sovente nell’atmosfera notturna che avvolge il piccolo albergo di mare ove si svolge un storia fatta di equivoci molto ben orchestrati nel racconto e sordi rimpianti. La sceneggiatura dà corpo e sviluppo  al racconto di Karen Blixen intitolato “Il giovanotto col garofano”.© Elena Fabris_02.07.17_Firenze FilmCorti Festival-14.jpg
Terzo premio per sceneggiatura breve: Reptil di Francesco Colangelo
La Giuria conferisce alla sceneggiatura intitolata Reptil di Francesco Colangelo il terzo premio per sceneggiatura breve. Tratta dal romanzo “Cinema albero” di Efraim Medina Reyes, lo scritto, ambientato in un Paese caraibico, affronta la storia di Sergio, di cui segue le evoluzioni lungo gli anni, tanto che può essere definito un racconto di crescita, con una opportuna e intelligente scelta degli episodi più essenziali, dalla morte del padre, alle coraggiose decisioni nei confronti della madre, esclusivamente mirate a restituirle la dignità e la voglia di vivere.  La Giuria ha fortemente apprezzato lo stile sintetico della sceneggiatura e la cura dei diversi caratteri dei personaggi.

 

 

Annunci

Una risposta a "4° Firenze FilmCorti Festival – Premi e motivazioni per la sezione Sceneggiature"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...