Mostra del Cinema di Venezia 2017 – I premi Fedic

Logo fedic
Sabato mattina 9 settembre nello Spazio dell’Ente dello Spettacolo( Sala Tropicana)  di Venezia Lido si è svolta la consegna dei premi Fedic. Il critico cinematografico Paolo Micalizzi, scrittore e direttore della rivista “Carte di Cinema”, ha letto le motivazioni dei riconoscimenti. Il Presidente nazionale Fedic Lorenzo Caravello ha consegnato il premio per il film prescelto dalla Giuria Fedic, La vita in comune di Edoardo WINSPEARE.
Il film Nico di Susanna Nicchiarelli ha ottenuto una menzione speciale che è stata conegnata da Alfredo Baldi, membro della Giuria, mentre il film corto Le visite di Elio Di Pace ha ottenuto la Menzione Fedic-Il Giornale del Cibo, stata consegnata da Giuliano Gallini, Direttore “Il Giornale del Cibo”

Venezia Fedic.jpg

74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia
Premio Collaterale
PREMIO FEDIC
La Giuria del Premio FEDIC ( Federazione Italiana dei Cineclub), giunto aMostralla 24° edizione, presieduta da Ugo Baistrocchi e composta da Marco Asunis, Alfredo Baldi, Nino Battaglia, Carlotta Bruschi, Giuliano Gallini, Ferruccio Gard, Carlo Gentile, Franco Mariotti, Paolo Micalizzi e Giancarlo Zappoli ha attribuito il Premio FEDIC destinato,” all’opera che meglio riflette l’autonomia creativa e la libertà espressiva dell’autore” al film
LA VITA IN COMUNE
di Edoardo WINSPEARE
( Sezione Venezia – Orizzonti )
” perchè il regista raccontando con immagini solari e vive le vicende del paesino di Disperata riesce a trasformare situazioni drammatiche in commedia di valore universale, a volte con sottile ironia, pur mantenendo la coerenza della sua filosofia di autore indipendente e fieramente locale con la speranza di un riscatto sociale”.
La Giuria assegna inoltre una Menzione speciale FEDIC al film
NICO, 1988
di Susanna Nicchiarelli
( Sezione Venezia – Orizzonti )
” perchè racconta senza indulgenza, con un analisi dolente e partecipata, la parabola esistenziale di Christa Paffgen, nota ai più come Nico, una donna di mezza età che rifiuta la vita normale ed è rifiutata dai conformisti, ma in un momento di riscoperta e di rilancio internazionale viene stroncata da una improvvisa e prematura morte “.
La Giuria attribuisce poi una Menzione Fedic – Il Giornale del Cibo ( 4° edizione ) destinata ” all’opera che propone la scena più significativa legata al cibo e alla alimentazione” al cortometraggio
LE VISITE
di Elio Di Pace
( Settimana della Critica – SIC@SIC )
” perchè il cibo, la sua preparazione, sono parte integrante del cortometraggio che è ambientato in una cucina dove una madre e una zia preparano pasta al forno e pacchi di caffè da portare al figlio e nipote detenuto a Poggioreale . L’ abilità tecnica e narrativa del regista fonde la raffinata immagine retrò utilizzata e rende drammatica una preparazione culinaria che ha un tragico epilogo fuori campo. “
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...