Terminato con successo al Museo Novecento di Firenze il progetto cinematografico “Corti o lunghi purchè inediti d’autore”.

La lunga estate col 4° Festival dei corti e la rassegna degli Inediti d’autore

 

Con la affollata proiezione al Museo Novecento dell’atteso capolavoro di Jia ZhangKe “Platform”, inedito in Italia, si è concluso il programma di Rive Gauche per l’Estate Fiorentina. Il progetto presentato si è realizzato puntualmente in tutti i suoi aspetti. Ricordiamo che il progetto, denominato “Lunghi o corti purchè inediti di autore” comprendeva le giornate finali del IV Firenze FilmCorti Festival e la cerimonia serale delle premiazioni al Chiostro del Museo, e quindi, a seguire, nelle settimane successive, un ciclo di 12 film mai visti prima in Italia.
Al successo del Festival, che ha visto la partecipazione di ben 350 film corti, tra i quali son stati proiettati nelle giornate finali i 27 film prescelti dalla Giuria, con numerosi autori e ospiti di qualità italiani e stranieri, ha fatto seguito la rassegna cinematografica dei film inediti di autore, che ha in pratica replicato il successo dell’anno scorso. I grandi spazi del Chiostro del Museo Novecento e poi la più angusta saletta dell’Altana hanno fatto registrare in quasi tutte le serate il “tutto esaurito”.IMG_20160805_210349_BURST001_COVER.jpg
Fra le giornate di Festival e le serate di proiezioni cinematografi si sono ampiamente superate le 1500 presenze,  a dimostrazione ancora una volta del fatto che c’è un ampio pubblico a Firenze che ama il cinema di qualità, sia sotto il profilo delle novità nel campo dei film corti, sia per ciò che riguarda i film inediti di autore, la maggior parte dei quali molto recenti, e provenienti da ben 9 diversi Paesi  del mondo, dal Libano alla Cina, dal Canada all’Australia, ecc.  E se si pensa che anche i film corti del Festival avevano provenienze da tutti gli angoli del pianeta, si può ben dire che l’insieme del progetto è stata una grande escursione attraverso il cinema di qualità di tutti e cinque i continenti. Aggiungiamo che autori come Jim Jarmush, Jia ZhangKe, Xavier Dolan, Zulawski, Paul Schrader, Kyiyoshi Kurosawa, per citarne solo alcuni, sono  già garanzia di grande qualità e capaci di attrarre il pubblico più esigente, che ha sempre voluto dire la sua, partecipando attivamente al dibattito prima e dopo ogni proiezione. Da registrare infine che sono pervenute alla Direzione di Rive Gauche molte richieste di repliche di alcuni titoli da parte di spettatori che in alcune sere non hanno potuto assistere alle proiezioni.
Logo Fest
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...