Apri la foto di stasera e trova la bella locandina di “The spirit of ’45”, il bel docufilm di Ken Loach sull’Inghilterra dopo la guerra.

Uno spirito magico collegava tutte le parti attive della popolazione e la parola chiave era SOLIDARIETA’

The spirit of 45 appassiona come un thriller di Hitchcock. Eppure tutti sappiamo come va a finire e chi sarà l’assassino. Ma, come Vertigo/la donna che visse sue volte, non ci si stanca mai di vederlo. Così è la storia dell’Inghilterra e di tanti altri Paesi nel ’45. Non ci si stancherebbe mai di emozionarsi a rivedere le scene della liberazione e della ricostruzione.
A proposto. Come per tutti i thriller anche qui c’è l’assassino, che Ken Loach chiama in causa verso la fine. E’ una donna. Il suo nome? Margaret. Il cognome? Tatcher.
E la vittima? Il welfare, lo Stato sociale. Ripristinare lo spirito del ’45 è il grande auspicio di Ken Loach. Ce la faranno mai? Ce la faremo mai?

Per saperne di più: Lo spirito del ’45.