A voi la geografia e i numeri dell’8° Firenze FilmCort Fest

Una interessante analisi della nostra esperta di Festival

(Articolo di Marta Mancino)

Il venti agosto è stata una data importante nella gestione e organizzazione dell’ottava edizione del Firenze FilmCorti Festival in quanto si sono concluse le iscrizioni per le categorie Corti Fiction, Documentari, Film Sperimentali e Innovativi e Animazioni.
Il festival ha avuto un grandissimo numero d’iscritti da tutto il mondo, a dimostrazione che il Firenze FilmCorti Festival è diventato un evento cinematografico capace di arrivare in ben cinquantadue paesi (anche in quelli spesso ai margini di queste manifestazioni come l’Honduras). Vediamo questa forte internazionalità più nel dettaglio.

Iscritti totali: Numero iscritti per paese e aree geografiche

Il Firenze FilmCorti Festival per quest’edizione ha avuto nell’iscrizione totale, prima della scrematura fatta dai giudici di preselezione ,una predominanza di iscritti dall’Italia per una quota di 115 opere filmiche. Seguono poi al secondo posto a pari merito  la Spagna, in questo periodo florida produttrice di cortometraggi, e gli Stati Uniti d’America con cinquantasei iscritti. Al terzo posto la Francia con venticinque iscritti. Segue poi il gruppo “intermedio” di Cina, Australia, Svizzera, Venezuela e Germania con rispettivamente tredici, dieci, nove, otto e sette iscrizioni. Alla fine della corsa moltissimi paesi hanno registrato un solo iscritto come ad esempio Olanda, Norvegia e Irlanda del Nord.

Divisione per Continenti

Va sottolineato che, in questa sede, stiamo valutando, tra tutte le opere iscritte, soltanto i film. Per le circa 150 sceneggiature pervenute verrà svolto un discorso a parte.
Per quanto concerne le aree geografiche classificate per continente vi è stato il primato dell’Europa con un totale di duecentosettantatre iscritti. Segue poi l’America, vista come continente geografico, con novanta iscritti e l’Asia con ventiquattro. In fondo alla classifica Oceania e Africa con, rispettivamente, undici e un iscritto.Le opere filmiche sono state visionate dalle giurie preselezionatrici per ridurne la quantità e per arrivare ai semifinalisti che saranno giudicati dalla giuria “finale”.

Semifinalisti: Cos’è cambiato rispetto al totale?

I paesi semifinalisti si sono più che dimezzati rispetto al totale ovvero sono rimasti in sedici.
La nazione con più partecipanti a questa fase del festival è l’Italia con diciannove opere seguita da Stati Uniti con quattro e da Spagna, Ucraina e Svizzera con due.
Altri paesi semifinalisti sono Ungheria, Cina, Sudan, Colombia, Repubblica Ceca, Francia, Bosnia, Australia, Austria, Bosnia, Iran, Canada, Portogallo e Palestina con un iscritto ciascuno.
Per le aree geografiche la classifica, anche se con numeri diversi, è rimasta invariata rispetto alla situazione dell’iscrizione totale con Europa al primo posto (trentuno semifinalisti) ed il continente americano al secondo con sei. Seguono poi Africa e Asia con due e l’Oceania con uno.

Chi vincerà?

La competizione sarà veramente dura tra tutte le categorie. Per scoprire i 15 finalisti e da quale Paese provengono non resta che attendere i giorni tra il ventidue e il venticinque settembre. Ma per scoprire il vincitore assoluto del Festival bisognerà attendere l’Award ceremony del 31 ottobre. Una vera e propria serata di gala! Comunque, se siete curiosi e “non state nella pelle” non mancate di seguire tutte le fasi dell’ottava edizione del Firenze FilmCorti Festival al MAD-Murate Art District e alla Limonaia di Palazzo Strozzi.