“Una morte di troppo” (Fr. 1985) di Claude Chabrol. Chabrol-Lavardin accoppiata vincente. Il primo film col famoso ispettore interpretato da Jean Poiret. Appare molto hitchcockiano l’accumulo di eventi, sopraffazioni e delitti, da parte della società di malaffare creatasi in Paese, prima che compaia appunto l’ispettore Lavardin.

“Tutto il nuovo che inauguriamo oggi, fra tre anni sarà preistoria“. (Malgrado le entusiasmanti, ma anche faticose, giornate […]

“The truth about Charlie” (Fr. 2002) di Jonathan Demme. Demme rifà Sciarada coi modi e alla maniera della Nouvelle Vague. Il suo antico sogno: girare a Parigi un film Nouvelle Vague. In una Parigi diversa e più vera rispetto a Sciarada.

La recensione e la musica immortale di BeethovenDa un romanzo di Tolstoj contro le ipocrisie della vita coniugale […]

Il più bel libro sul cinema mai scritto. Un’intervista appassionata (marino demata) “Il cinema secondo Hitchcock” di Francois […]

Dal romanzo di Mikey Spillane (marino demata) Robert Aldrich fu uno dei grand innovatori del cinema americano degli […]

Un omaggio ai noir e ai gangster movie (Nicola Raffaetà) Siamo negli anni della “decostruzione”, i primi anni […]

Una rassegna di tre film per ricordare il 1968   (marino demata) (foto: imdb.com) Il titolo di questa […]

Un noir targato Nouvelle Vague   (marino demata) Il cinema francese, così come quello americano, ha una ampia […]

Dalla Cinematheque al cimitero di Montmartre (marino demata)  Il cimitero di Montmartre è un’oasi di pace all’interno di […]