Il regista vuole sporcarsi le mani con i suoi personaggi.. E’ un grande film che nell’azione spesso frenetica e irrefrenabile ha la sua costante e il suo elemento chiave.

Il film viene giustamente rivalutato: il film ha dalla sua splendide interpretazioni dei tre personaggi principali: un grandissimo Mario Adorf, Anthony Dawson e Marqaund Bohm. E chiari riferimenti al filone italiano degli “spaghetti western”.